Associazione no-profit per la promozione dell'educational fact-checking

Associazione no-profit per la promozione dell'educational fact-checking

Associazione no-profit per la promozione dell'educational fact-checking

chi siamo

Siamo un gruppo di giornalisti, ricercatori, sviluppatori web ed esperti di social media verification. Siamo una piccola comunità virtuale, sparsa in tutta Italia, nata da amicizie e collaborazioni reali ed ora attiva con una fitta collaborazione in rete.

Siamo un gruppo di giornalisti, ricercatori, sviluppatori web ed esperti di social media verification. Siamo una piccola comunità virtuale, sparsa in tutta Italia, nata da amicizie e collaborazioni reali ed ora attiva con una fitta collaborazione in rete.

Gabriela Jacomella

Giornalista, Policy Leaders Fellow della School of Transnational Governance (Istituto Universitario Europeo). Ha scritto Il falso e il vero, è stata Fellow del Reuters Institute for the Study of Journalism. Fa ricerca e divulgazione su fake news e dintorni, ed è la “teorica” di Factcheckers. Vive a Firenze.

Nicola Bruno

Giornalista, membro della cooperativa EffeCinque, cofondatore di Dataninja. Ha scritto La scimmia che scrisse il Pulitzer, è stato Journalism Fellow del Reuters Institute for the Study of Journalism. È il nostro esperto di social media verification e di strategie di fact checking. Vive a Bologna.

Fulvio Romanin

Sviluppatore web, fondatore dell’agenzia di comunicazione digitale Ensoul e dell’etichetta musicale indipendente ReddArmy. Ha scritto per UTET "L'iva Funesta", saggio sul lavoro indipendente. È il braccio tecnologico di Factcheckers, di cui cura l’immagine digitale e l’innovazione. Vive a Udine.

Gianluca Liva

Giornalista scientifico, con una laurea in Storia contemporanea e un master in Comunicazione della Scienza alla Sissa di Trieste. È il nostro esperto di gamification e di strategie alternative di educazione al fact checking, oltre che di “bufale scientifiche” e affini. Vive a Udine.

Gabriela Jacomella

Giornalista, Policy Leaders Fellow della School of Transnational Governance (Istituto Universitario Europeo). Ha scritto Il falso e il vero, è stata Fellow del Reuters Institute for the Study of Journalism. Fa ricerca e divulgazione su fake news e dintorni, ed è la “teorica” di Factcheckers. Vive a Firenze.

Nicola Bruno

Giornalista, membro della cooperativa EffeCinque, cofondatore di Dataninja. Ha scritto La scimmia che scrisse il Pulitzer, è stato Journalism Fellow del Reuters Institute for the Study of Journalism. È il nostro esperto di social media verification e di strategie di fact checking. Vive a Bologna.

Fulvio Romanin

Sviluppatore web, fondatore dell’agenzia di comunicazione digitale Ensoul e dell’etichetta musicale indipendente ReddArmy. Ha scritto per UTET "L'iva Funesta", saggio sul lavoro indipendente. È il braccio tecnologico di Factcheckers, di cui cura l’immagine digitale e l’innovazione. Vive a Udine.

Gianluca Liva

Giornalista scientifico, con una laurea in Storia contemporanea e un master in Comunicazione della Scienza alla Sissa di Trieste. È il nostro esperto di gamification e di strategie alternative di educazione al fact checking, oltre che di “bufale scientifiche” e affini. Vive a Udine.

cosa facciamo

Siamo nati dopo aver preso parte ai workshop e alle attività di Global Fact 3, la terza conferenza mondiale dei fact checkers (Buenos Aires, luglio 2016). Nell’arco del nostro primo anno e mezzo di attività abbiamo, tra le altre cose, tenuto lezioni ed interventi in scuole superiori e università italiane e straniere, inaugurato rubriche con riviste per ragazzi ed adulti (Donna Moderna e Focus Junior), collaborato con l’International Fact Checking Network per realizzare un pacchetto di attività per le classi (dai 14 ai 18 anni) in occasione dell’International Fact Checking Day.

Siamo nati dopo aver preso parte ai workshop e alle attività di Global Fact 3, la terza conferenza mondiale dei fact checkers (Buenos Aires, luglio 2016). Nell’arco del nostro primo anno e mezzo di attività abbiamo, tra le altre cose, tenuto lezioni ed interventi in scuole superiori e università italiane e straniere, inaugurato rubriche con riviste per ragazzi ed adulti (Donna Moderna e Focus Junior), collaborato con l’International Fact Checking Network per realizzare un pacchetto di attività per le classi (dai 14 ai 18 anni) in occasione dell’International Fact Checking Day.

network

Factcheckers nasce dalla nostra partecipazione a Global Fact 3, la conferenza mondiale organizzata nel giugno 2016 dall’International Fact-Checking Network, i cui membri aderiscono ad un Codice di condotta sul fact-checking (condiviso da quasi 40 associazioni in 37 Paesi diversi).

Collaboriamo in maniera stabile con Paolo Ferri e Stefano Moriggi dell'Università di Milano Bicocca, che ci fornisce un supporto metodologico e pedagogico. Abbiamo, inoltre, tenuto interventi alla Scuola Normale di Pisa , Università di Padova, Università di Siena e University di Reading.

Collaboriamo in maniera stabile con Paolo Ferri e Stefano Moriggi dell'Università di Milano Bicocca, che ci fornisce un supporto metodologico e pedagogico. Abbiamo, inoltre, tenuto interventi alla Scuola Normale di Pisa , Università di Padova, Università di Siena e University di Reading.

Factcheckers nasce dalla nostra partecipazione a Global Fact 3, la conferenza mondiale organizzata nel giugno 2016 dall’International Fact-Checking Network, i cui membri aderiscono ad un Codice di condotta sul fact-checking (condiviso da quasi 40 associazioni in 37 Paesi diversi).

Collaboriamo in maniera stabile con Paolo Ferri e Stefano Moriggi dell'Università di Milano Bicocca, che ci fornisce un supporto metodologico e pedagogico. Abbiamo, inoltre, tenuto interventi alla Scuola Normale di Pisa , Università di Padova, Università di Siena e University di Reading.

Collaboriamo in maniera stabile con Paolo Ferri e Stefano Moriggi dell'Università di Milano Bicocca, che ci fornisce un supporto metodologico e pedagogico. Abbiamo, inoltre, tenuto interventi alla Scuola Normale di Pisa , Università di Padova, Università di Siena e University di Reading.

Dai Social